SETTORI DI ATTIVITÀ

DIRITTO ASSICURATIVO

Il diritto delle assicurazioni è il complesso delle norme che disciplinano i vari aspetti del contratto di assicurazione. Alcuni degli esempi più frequenti sono l’assicurazione r.c.a. (responsabilità civile autoveicoli) in caso di sinistro stradale, oppure le polizze furto o incendio, così come le polizze assicurative per responsabilità professionale.

RESPONSABILITÀ CIVILE

In questo ambito vi sono tutte le azioni necessarie ad ottenere un risarcimento, oppure, al contrario, per difendersi da una richiesta altrui. Vi rientra, ad esempio, la responsabilità medica, a tutela del professionista sanitario a cui venga mossa una contestazione, oppure del paziente che ritenga di aver subito un danno ingiusto in ambito medico.

DIRITTO COMMERCIALE

Il diritto commerciale è la branca del diritto privato che disciplina l'esercizio dell'impresa e le attività imprenditoriali. Si occupa delle attività degli operatori economici, dei contratti conclusi nell'ambito della vita dell'impresa, dei rapporti con i clienti (es. recupero crediti, contratti di fornitura, somministrazione, concorrenza).

DIRITTO IMMOBILIARE

La materia comprende la consulenza sulla proprietà immobiliare (es. proposte di acquisto, contratti preliminari, lavori di ristrutturazione, contratti di appalto) e acquisto di beni per usucapione, nonché su tutto quanto riguardi beni immobili: sfratti, redazione di contratti di locazione, rapporti condominiali, azioni a tutela del possesso e della proprietà.

DIRITTO DI FAMIGLIA

In questo ambito si trattano i rapporti all’interno di un gruppo di persone legate fra loro, a seconda dei casi, da matrimonio, di unione civile, parentela o affinità e anche i rapporti tra questo nucleo di persone e gli estranei. Rientrano in questo settore le pratiche di separazione, divorzio, mantenimento dei figli, amministrazione di sostegno.

DIRITTO SUCCESSORIO

Riguarda le vicende che interessano il patrimonio di una persona per il periodo successivo alla sua morte, ossia le regole applicabili alla successione ereditaria, per mezzo della quale i suoi beni verranno trasferiti ad altri soggetti. Ciò potrà avvenire in base a testamento, oppure, in sua mancanza, secondo le regole della successione legittima.